Login
HOME IL CURATORE DEL SITO NEWS GUESTBOOK CONTATTAMI ITALIANO | ENGLISH | PORTOGUESE | ESPAÑOL
CAPITOLI


In rosso le sezioni aggiornate di recente.



DONAZIONI
 
Volume 1 » TEX » 1966: GIOVANNI TICCI - PRIMA DI TEX. indietro
1966: GIOVANNI TICCI - PRIMA DI TEX.

GIOVANNI TICCI.

PRIMA DI TEX.

Nasce a Siena, Toscana (Italia) il 20 aprile 1940.

"Debutta nel settore dei comics nel 1956". (1)

"Giovanni Ticci inizia a disegnare fumetti a 16 anni, quando ancora studiava ragioneria. Infatti debutta nel campo del fumetto quasi per caso: un giorno trovandosi a Milano da suo zio, gli viene presentato Roy D'Amy, l'autore de Il Sergente York. D'Amy volle vedere gli schizzi di Ticci e da allora comincia la collaborazione con lo Studio D'Amy per la realizzazione di storie destinate al mercato internazionale. Grazie a D'Amy, Ticci impara il mestiere". (2)

"Rinaldo Dami andò come volontario in Africa, e finì prigioniero degli inglesi. Ebbe però la fortuna (nella sfortuna) di conoscere, leggere e guardare tutti quei comics d'oltreoceano (che probabilmente gli vennero passati da qualche sorvegliante inglese di buoncuore). Infatti Dami disegnava all'americana perché già conosceva Milton Caniff, mentre noi, in quegli anni, non sapevamo neanche chi fosse. Aveva poi, a differenza di Caniff, uno spiccato senso dell'umorismo che riversava ben volentieri nei suoi disegni e nelle sue storie." (4)

Anche Ticci ammirerà Milton Caniff. (3)

"Il celebre e mitico studio di fumetti di Rinaldo Dami, il grande disegnatore italiano conosciuto anche con lo pseudonimo di Roy D'Ami, da cui usciranno nomi come Gino D'Antonio, Mario Uggeri, Sergio Tuis Ruggero Giovannini, Ferdinando Tacconi, Aldo Di Gennaro, Sergio Tarquinio, Enrico Bagnoli, Dino Battaglia, Franco Bignotti, Renzo Calegari, Antonio Canale, Leone Cimpellin, Giorgio Trevisan e molti altri". (8)

Tra questi artisti, Aldo  Di Gennaro ha detto: "Rinaldo Dami fu il mio primo maestro. E fu un grande maestro. Mi insegnò come andava realizzata una tavola a matita ed a usare correttamente i pennelli, ma appresi anche la disciplina nel disegnare i dettagli, le armi, le divise ecc. Era un maniaco della documentazione, e la riteneva alla base del lavoro del disegnatore, necessaria per fare un prodotto degno di considerazione. Una persona eccezionale." (4)

Dami "nel 1948 esordisce nel mondo del fumetto, e nello stesso anno inizia la sua collaborazione con le Edizioni Audace" di Tea Bonelli "affiancando nei disegni Guido Zamperoni" che lavorò anche a Tex "e Franco Donatelli (quest'ultimo, anni dopo, diventerà una delle colonne della collana di Zagor) sulla serie La pattuglia dei senza paura, scritta da Gian Luigi Bonelli (che in quell'occasione curiosamente si firma B. O'Nelly).
L'anno seguente, sempre per le Edizioni Audace, crea, curandone anche le sceneggiature, la serie Mani in alto, che sarà uno dei suoi maggiori successi, e contemporaneamente disegna per la Mondadori anche alcuni episodi di 'Pecos Bill', il famosissimo personaggio creato originariamente nel 1916 da Edward O'Reilly e portato nel 1949, ma completamente reinventato, nei fumetti italiani dallo sceneggiatore Guido Martina e dal pittore Raffaele Paparella. Fu pubblicato fino al 1955. L'incredibile riscontro avuto dal personaggio tra i lettori fu tale da creare per la prima volta in Italia un vasto fenomeno di merchandising, con la vendita di oggetti e giocattoli legati al personaggio, cosa che rallentò per qualche anno il decollo di Tex, uscito nel 1948.

Dami disegnò anche 'la pattuglia dei bufali' (1957), sempre edito dalle Edizioni Audace". (4)

Anche Ticci, tra le altre cose, nel 1957 lavora a 'La pattuglia dei bufali' ("Per difendere i bisonti, buffalo, in inglese e, con essi, i diritti degli indiani delle praterie, Dix Leroy, ex ufficiale di cavalleria, fonda la "Buffalo Patrol"). (9)

Foto n. 1.

"Il primo lavoro bonelliano risale al 1958, quando, appena diciottenne, realizza le matite (poi inchiostrate da Franco Bignotti)" degli ultimi episodi "di Un ragazzo nel Far West, su testi di Sergio Bonelli". (1) "(Perduto lo zio, suo ultimo parente, per mano dei banditi di Lucky Bear, Tim Carter decide di arruolarsi nell'esercito in qualità di scout, trovando ben presto l'occasione per pareggiare i conti con gli assassini)". (10)

Foto n. 2, 3, 4, 5, 6.

In "strisce settimanali e quindicinali". (5)

"A partire dal 1960, e per i successivi sei anni, lavora nello studio dell'amico e collega Alberto Giolitti, disegnando fumetti western e fantascientifici destinati al mercato statunitense, e collaborando proficuamente a testate famose, come Gunsmoke o Turok, Son of Stone". (1)

Voyage to the Bottom of the Sea: Foto n. 7, 8, 9.

Gunsmoke: Foto n. 9.

Turok, Son of Stone: Foto n. 11, 12, 13.

"Compresi alcuni lavori sulle serie di Star Trek per la Gold Key Comics". (7) 

Star Trek: Foto n. 10.

Disegnando "personaggi americani protagonisti dei telefilm western degli anni'50". (5)

"E' un componente talentuoso del Giolitti Studio, grazie al quale ha potuto lavorare per grandi case editrici americane ed europee". (6)

  "Nel 1963 disegna anche la storia fantascientifica a fumetti Judok, pubblicata in Italia, su  testi di Gianluigi Bonelli". (1)

 Foto n. 14.

____________________

(1) 'Giovanni Ticci' sul sito Internet di Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Ticci

(2) Barbara Latini, sul sito Internet: http://www.ilpalio.siena.it/5/Palio/199507020?DR tratto da "Pallium", Betti Editrice, Siena.

(3) Sul sito Internet Romics: http://www.romics.it/it/ospiti/giovanni-ticci-romics-doro-2003

(4) Pasquale Frisenda, 'Lo Studio Dami di Rinaldo 'Roy' Dami - Una fucina di autori'il 27 ottobre 2015, sul sito Internet Postcardcult:

http://www.postcardcult.com/articolo.asp?id=7877&sezione=44 che cita Sergio Bonelli in 'Sergio Bonelli, l'uomo dell'avventura'

(5) Il 13 marzo 2014, sul sito Internet Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=TVRFLy1Lh1M

(6) Sul sito Internet: http://comiccargoteam.blogspot.it/2013/09/for-giovanni-ticci.html#!/2013/09/for-giovanni-ticci.html

(7) Sul sito Internet:  http://www.microsofttranslator.com/bv.aspx?ref=SERP&br=ro&mkt=it-IT&dl=it&lp=EN_IT&a=http%3a%2f%2fmemory-alpha.wikia.com%2fwiki%2fGiovanni_Ticci

(8) Pasquale Frisenda, 'Giovanni Ticci - il quinto pard', il 29 giugno 2011, sul sito Internet Postcardcult: http://www.postcardcult.com/articolo.asp?id=3419&sezione=44

(9) Il 14 maggio 2013, sul sito Internet della Sergio Bonelli Editore: http://www.sergiobonelli.it/news/anni--50/9638/La-Pattuglia-dei-bufali.html

(10) Il 14 maggio 2013, sul sito Internet della Sergio Bonelli Editore: http://www.sergiobonelli.it/news/anni--50/9642/un-ragazzo-nel-far-west.html

 





LA PATTUGLIA DEI BUFALI Sul sito Internet della Sergio Bonelli Editore: http://www.sergiobonelli.it/news/anni--50/9638/La-Pattuglia-dei-bufali.html

UN RAGAZZO NEL FAR WEST Il 14 maggio 2013, sul sito Internet della Sergio Bonelli Editore: http://www.sergiobonelli.it/news/anni--50/9642/un-ragazzo-nel-far-west.html

UN RAGAZZO NEL FAR WEST ZENIT GIGANTE N. 44

UN RAGAZZO NEL FAR WEST 1

UN RAGAZZO NEL FAR WEST ZENIT GIGANTE N. 33

UN RAGAZZO NEL FAR WEST ZENIT GIGANTE II SERIE N. 34

Voyage to the Bottom of the Sea

Voyage to the Bottom of the Sea

copertine

STAR TREK

TUROK copertine

TUROK sul sito Internet blogspot: http://1.bp.blogspot.com/-mwGAYsad3M8/UkgLmslApbI/AAAAAAAAEws/sK7HtG8yvEM/s1600/0turok1.jpg

TUROK sul sito Internet blogspot: http://4.bp.blogspot.com/-Yo5SSsIwljU/UkgLmN8FoqI/AAAAAAAAEwo/NqfCZnC7_NI/s1600/0turok2.jpg

JUDOK il 14 maggio 2013 sul sito Internet della Sergio Bonelli Editore: http://www.sergiobonelli.it/news/anni--60/9663/Collana-Rodeo.html
Guestbook
inserisci un commento